Guestbook

i messaggi per i pelosi!

il tuo amico non c'è più?

scivi un messaggio per condividere il suo ricordo!

Tinto

Sono Tinto , gatto rosso
Sono nato a metà del 2002 in provincia di Treviso, ho avuto un problema, non chiedetemi come, mi sono ritrovato zampina e coda rotta. Le cure del veterinario Luca, pace all’anima sua, mi hanno rimesso in sesto e sono stato subito affidato alla mia cara padroncina Monica e ai suoi genitori di Bassano.
Dopo il matrimonio della mia padroncina mi sono trasferito in quella che è diventata la mia dimora Principale a Padova, tornando spesso in gita nella mia prima casa.
Ho stretto una profonda amicizia con Flavio e con i miei “fratellini Umani” Federico e Davide.
Ho vissuto 17 piacevoli anni  tra salti, giochi, coccole, crocchette in abbondanza e sane dormite sul lettone matrimoniale o in terrazza nella mia adorata cestina.
A fine aprile 2019 mi hanno diagnosticato la malattia del secolo che mi ha portato ad un sempre più forte deperimento, troppo vecchio per lottare
Ora sono in paradiso con altri amici felini, dispenso ancora un po’ di fusa a tutti Voi ed un forte Miao !!!!

Il Vostro Micione
07.06.2019

Ciao Tinto !  sei sempre nei nostri cuori,  Miao anche a Te !!

La Tua famiglia

Bolla

CIAO,
SONO MARGHERITA E VOLEVO PARLARVI DELLE MIE “ BAMBINE”..!!!
SI, SI… DELLE MIE BAMBINE MERAVIGLIOSE … SONO SPECIALI SAPETE…!!!
…PERCHE’????
PERCHE’ SONO DELLE BAMBINE “ PELOSE”…HA,HA,HA…!!
SI CHIAMANO BOLLA E BIGLIA, E SONO LE MIE CAGNETTE, CHE AMO TANTISSIMO.🐾🐾
BOLLA E’ UNA CAGNOLINA DI RAZZA COCKER SPANIEL, HA 12 ANNI E VIVE CON ME DA SEMPRE , E’ ALLEGRA, AMICHEVOLE ED ENTUSIASTA E NON SMETTE MAI DI SCODINZOLARE.
VIVACE E AFFETTUOSA, RICERCA E APPREZZA SEMPRE LA COMPAGNIA, E’ FEDELE ALLA SUA “MAMMA MARGHERITA”, E’ SOCIEVOLE , ESTROVERSA E DOLCE CON LE PERSONE E I BAMBINI.
HA IL PELO LUNGO e di color, un  BEL CIUFFO BIONDO SULLA FRONTE:  IO LE FACCIO SEMPRE IL CODINO PERCHE’ “I CAPELLI” LE VANNO sempre davanti AGLI OCCHI e LEI POI NON CIVEDE!!!
HA LE ORECCHIE COSI’ LUNGHE E PIENE DI PELO CHE QUANDO CAMMINA CON LA TESTA BASSA SE LE PESTA..HA,HA,HA…CHE RISATE!!!😂😂😂
E’ UN PO’ CICCIOTTELLA🙏🏻, come la sua mammina 😜...!!!...PERCHE’ LE PIACCIONO TANTO I BISCOTTINI E MI LECCA SEMPRE LA FACCIA PER DARMI I BACI 👅
QUANDO ANDIAMO AL PARCO, BOLLA, CORRE FELICE, GIOCA ED E’ SEMPRE ALLA RICERCA DI QUALCOSA CON IL SUO TARTUFONE PUNTATO PER TERRA!!!!
QUANDO SIAMO A CASA, GUARDIAMO LA TELEVISIONE INSIEME SUL DIVANO, MI VIENE IN BRACCIO, IO LE FACCIO TANTE CAREZZE E POI PRENDE SONNO..E RUSSA PURE!!!🤤
Ora è volata sul ponte dell’arcobaleno 🌈...ma vedo sempre lì che mi guarda e aspetta una mia carezza...e un biscotto OVVIAMENTE!!!!

LA SORELLINA PELOSA DI BOLLA E’ BIGLIA
BIGLIA E’ UNA CAGNOLINA DI RAZZA CAVALIER KINGDI 3 ANNI, E’ MOLTO ALLEGRA, INTRAPRENDENTE, AMA GIOCARE E MUOVERSI.
LE PIACE TANTO GIOCARE CON GLI ALTRI CANI E CON LE PERSONE. LA PORTO SPESSO AL PARCO O AI GIARDINETTI PER FARLA DIVERTIRE CON BOLLA E LE LANCIO LA SUA PALLINA PREFERITA, CHE POI MI RIPORTA CORRENDO VELOCE.
E’ MOLTO SOCIEVOLE E DOCILE.
HA IL PELO LUNGO, DI TRE COLORI: BIANCO, NERO E MARRONCINO E DUE OCCHIONI SPORGENTI, GRANDI COME DUE “BIGLIE”… ECCO PERCHE’ SI CHIAMA “BIGLIA”…  😂😂😂...HA,HA ,HA!!!
HA UNA BELLA CODA LUNGA E PELOSA ED IO LE METTO SEMPRE UN FIOCCHETTO ROSSO.
E’ UNA GOLOSONA  E ADORA IL GELATO.
ANCHE A LEI PIACE GUARDARE LA TELEVISIONE E STARE CON ME E BOLLA SUL DIVANO, ANCHE LEI RUSSA…CERTE VOLTE E’ PROPRIO UN “ BEL CONCERTINO” DI CANI RUSSONI…HA,HA,HA!😁
SE ANDIAMO AL MARE, CORRE SUBITO IN ACQUAE NUOTA COME UNA MATTA…POI SI STENDE AL SOLE E SI RILASSA AL CALDUCCIO,
E’ UNA CANE “PRENDISOLE”…!!!🏖
E’ UNA GIOCHERELLONA , FELICE E CONTENTA E VUOLE TANTO BENE A ME E A SUA SORELLA MAGGIORE BOLLA.
Ora si sente un po’ triste perché LEI non c’è più...🥺...ma la sua mamma si prenderà sempre cura di lei...come per il mio angelo a quattro zampe volato via ....
ECCO QUA…VI HO PRESENTATO LE MIE “BAMBINE PELOSETTE”.
IO SONO LA LORO MAMMA UMANA, LORO SONO LA MIA VITA, LA MIA GIOIA E FELICITA’ QUOTIDIANA, DALLA MATTINA QUANDO CI SVEGLIAMO ALLA SERA QUANDO ANDIAMO A NANNA SONO AMORE PURO, AMORE INCONDIZIONATO E FEDELTA’ PER SEMPRE…

BAU-BACI VITA MIA BOLLA
CIAO DA BIBI PICCOLA
E LA TUA MAMMA MARGHERITA❤🌈

Margherita Mescalchin 

Willy

Questa mattina Venerdi 12 Aprile 2019 alle ore 10.00 dopo piu' di 15 Anni bellissimi trascorsi assieme  ci ha lasciato il nostro Adorato e amato Willy.
Mi hai dato affetto e tanto Amore quando ero giu'di morale sopratutto quando rientravo a casa aspettandomi davanti la Porta dell'ascensore.
Spero di averti fatto vivere a pieno con tanta gioia non chiedendomi mai anzi eri il mio cagnolino che mi guardavi chiedondomi solo coccole e bacini che a te' piaceva specie sotto il collo.
Ciao mio caro Amico di vita Willy ti ricorderò x sempre spero che dove sei adesso sia come la tua casa che hai lasciato Vuota.
Mi hai reso felice x 15 Anni con le nostre lunghe passeggiate con il caldo e con il freddo.Ti Auguro buon Viaggio mio dolce Willy.
Ti vorrò bene x tutta la mia vita non ti dimentichero' mai.
Ciao Willy Riposa in pace.

Tuo Sergio e mamma Vincenza.

Scooby

Scooby... è entrato nella mia famiglia quando era un batuffolo di 45 giorni è stato con noi per 16 anni e mezzo... lui era la mia ombra eravamo sempre insieme...era talmente tanto buono e dolce che si faceva voler bene da TUTTI...
era un guerriero purtroppo non siamo riusciti a vincere questa ultima battaglia ma insieme abbiamo affrontato l'ultimo viaggio, perché meritava il nostro affetto fino all'ultimo respiro... è stato difficile, doloroso, ancora adesso non ci rendiamo conto di tutto quello che è successo...
gli abbiamo promesso che sarebbe tornato nella sua casa, sarà in modo diverso e sarà anche questo difficile da affrontare...ma TU, mio piccolo Scooby, volevi stare con noi e presto ci ritornerai... ora SEI più che mai nel nostro cuore e manchi tanto, tantissimo...
saremo insieme PER SEMPRE, te l'avevamo promesso Amico nostro...
ti vogliamo bene.

Barbara, Chiara, Silvio e Mira

Rufo

E' sabato sera, 9 aprile 2011, sfogliando Facebook vedo la tua foto: "Gabbia 111, cane anziano, in soppressione oggi, perrera di Son Reus, Palma de Maillorca" Un numero e un destino quasi segnato, ma il destino si può cambiare. Delle volontarie stupende ti hanno fato uscire al volo, e con una grande amica siamo partite per la Spagna e siamo venute a prenderti per portarti a casa. Avevi un padrone che ti ha lascito lì... perché tanto eri anziano. Mi hanno consegnato il tuo libretto, non mancava un vaccino, perfetto, sempre ben tenuto e curato.. ma ormai avevi 10 anni e potevi anche morire. Ma quanto si sbagliavano! Tu eri un leone della Savana, un giaguaro delle foreste, un'energia esplosiva, correvi ore, io e te abbiamo esplorato il mondo, girato ovunque, vissuto un amore totalizzante, unico, incommensurabile. Mi hai regalato un seconda vita canina, e di anno in anno, di mese in mese sei arrivato a 17 anni e 3 mesi. Grazie Rufetto Cagnetto, Perrito Bonito e muy lindo, per quello che mi hai dato in questi 7 anni e mezzo assieme. Ora vivi e scalpiti nel mio cuore finché un giorno arriverò io da te e allora sarà per sempre.

Con immenso amore, la tua Mamy.

Adottate i cani anziani, saranno una sorpresa d'amore!

 

Lia

Ciao Lia,
Prima di andare ti meriti quanto di meglio io possa fare. Poi, promesso, divani e cuscini saranno lì tutti solo per te.
In questi anni di saluti, addii ed elogi, ne ho purtroppo fatti molti, e bene o male le parole mi uscivano sempre, alcune pesanti come macigni, altre leggere come leggera era la vita che se ne era andata.
Ora preferirei scappare lontano piuttosto di fare quello che sto facendo, chiudere la porta e andarmene via.
Riavvolgere tutto, a qualche giorno fa.
Sono tenuta insieme da nastro adesivo, uno anche di scarsa qualità.
Perché non posso e non potrò mai accettare di averti persa in 5 giorni.
Abbiamo avuto tutti le mani legate.
Schiacciati da un destino ormai scritto da quella diagnosi, ed impotenti su ogni fronte.
Non sono serviti a nulla i tentativi e le migliaia di euro, ma lo sai bene che, ci fosse stata una cura, saremmo andati in capo al mondo per fartela avere.
Vorrei spegnere il telefono e chiudermi nel mio dolore, ma te lo devo con tutta me stessa.
Posso raccontare che hai vissuto esperienze che la maggior parte dei cani si sogna la notte.
Posso raccontare quante e quali avventure abbiamo vissuto insieme.
Posso raccontare le nuotate al mare, con impastamenti nella sabbia che per lavarti ci si metteva due ore, oppure l'acqua gelida dei torrenti nei quali camminavi fiera e maldestra come sempre.
Posso raccontare i tanti gattini che prendevi sotto la tua zampa, sembrando un elefante accanto a loro.
Posso raccontare quanti cuccioli hai incontrato, giocandoci e socializzandoli con una pazienza infinita.
Posso raccontare i mesi del mercatino natalizio Adan di Abano, dove per tutti i bambini eri il cane di babbo natale, e posso raccontare anche, quanto sul cazzo ti stessero quegli stessi bambini.
Posso raccontare le settimane gelide, quando per raccogliere qualche soldo ci veniva a mancare la circolazione perché tu, da buon cane nordico, non ci lasciavi il posto davanti la stufetta manco morte e morire.
Posso raccontare i giochi sfrenati dove puntualmente la tua scarsa eleganza, ti faceva cadere al suolo che una foca aveva più coordinazione.
Posso raccontare i viaggi, le città, i posti visitati insieme a te.
Così come posso raccontare la tua fantastica pazienza, il tuo equilibrio, la tua tolleranza verso tutto e tutti.
Le due eccezionali doti.
Posso raccontare lo sguardo attonito dei mici di Gattolandia quando ti hanno vista davanti al loro recinto.
Posso raccontare la gioia di un film con te accanto sul divano, che ci rimanevano due centimetri di spazio vitale, ma andava bene lo stesso.
Posso raccontare le torte rubate dal tavolo.
I pezzi di pane scomparsi in circostanze misteriose.
Posso raccontare le nuotate e le passeggiate in mezzo ai colli.
La tua bava che a 2000 metri si é congelata.
Posso raccontare la tua immensa pigrizia, dove se ti si portava fuori mezz'ora prima del solito, sbadigliavi senza fine.
Posso raccontare gli abbracci, le coccole, gli spanciamenti infiniti perché le coccole non erano mai abbastanza.
Posso raccontare come ti adattatavi ad ogni contesto, ad ogni situazione.
Posso raccontare quando hai assistito ad una laurea in un palazzo storico, che ci continuiamo a vedere ancora gli sguardi attoniti della gente mentre russavi.
Posso raccontare quando in treno abbiamo viaggiato in piedi nel vano bagagli perché tu dalla porta, nemmeno ci passavi.
Posso raccontare il momento di autismo che ti era preso con le porte scorrevoli in aeroporto.
Posso raccontare le centinaia di persone conosciute nel tuo cammino, e l'immancabile e nauseante, "è un san Bernardo?"
I volti che ti sei fatta amica.
Le migliaia di foto nei cellulari della gente, che magari io neanche ho mai visto e mai vedrò. 
Posso raccontare di come sei diventata un po' il cane di tutti, delle persone che ti indicavano per strada, di chi si faceva i chilometri, solo per conoscerti.
Posso raccontare le piante sradicate, gli snack costosissimi sotterrati in giardino e ritrovati, ere più tardi.
Posso raccontare i litri di bava, schivati come ninja appena ti muovevi.
Posso raccontare quanta fiducia riponevi in noi, senza mai perderci di vista un secondo.
Posso raccontare i biscotti ricevuti dai passati che mortacci vostra sapete dove mettervi le mani, e posso raccontare i tuoi occhi iniettati di sangue al solo profumo di una pizza.
Posso raccontare in quanti ti hanno amata, magari senza nemmeno averti conosciuta.
Posso raccontare l'enorme dignità con la quale hai affrontato la malattia, magari stanca morta del ricovero ma mai fragile, anche se fragile, lo eri eccome.
Posso raccontare di come ci hai salutati ieri sera, sfinita, ma le zampate che ci tiravi appena smettavamo di accarezzarti non lo dimostravano.
E posso raccontare la meravigliosa e piena vita che hai avuto, l'amore davvero immenso che ti ha circondata, ed il tuo ricordo, che mai ci lascerà.
Ma la verità cara Lia, è che semplicemente, non sono pronta a vivere in un mondo nel quale tu non ci sei.
Sei stata un grande grande cane.
E da grande cane, te ne sei dolcemente andata nel sonno risparmiandoci anche la decisione più difficile.
Ora vai, ci saranno divani, torte da rubare e morbidi cuscini da riempire di bava.
Vola alto, ma ogni tanto ti prego, torna qui da noi ancora un po'.

La mamma

Luna

Ciao Luna Amore mio,

17 anni e mezzo fa mi hai scelto e sono diventata la tua mamma. I tuoi fratellini giocavano fra loro e tu mi sei venuta incontro... mi hai annusato e mi hai riempito subito il naso di bacini.

Da quel momento sei diventata per me Figlia, Sorella e Amica silenziosa di una vita non sempre priva di difficoltà e dolore.

Siamo diventate l’ancora di salvezza l’una per l’altra in più di una situazione e ce la siamo sempre cavata come una grande squadra!

Due anni fa il tumore che ha dato inizio ad una inesorabile corsa verso la fine... la perdita di un occhio... le zampine che non funzionavano tanto bene ma che non ti hanno mai fermato, se cadevi eri pronta subito con mille sforzi a rialzarti e ripartire. Una settimana fa la brutta notizia... grave insufficienza renale... ti ho nutrita con  siringa e omogeneizzati come un neonato con la ciuccia. Negli ultimi 4 giorni non ti alzavi più dimagrita di 1 chilo (su 3.6 che eri). Nemmeno questo però ti impediva di essere felice e scodinzolare appena tornavo dal lavoro e ti prendevo in braccio. Il mio piccolo mucchietto d’ossa. Alle 3 del mattino del 26 novembre il sangue alla bocca... le ultime coccole... la crisi respiratoria...embolia polmonare... la corsa dal veterinario e tu non c’eri più! 1000 ricordi mi vengono in mente ma la cosa che non scorderò mai è lo sguardo innamorato con cui mi guardavi... il tuo un amore incondizionato e senza fine. Hai lasciato un vuoto fisico che nessuno potrà mai colmare... Le tue cucce e la ciotola dell’acqua sono ancora li al loro posto perchè per me sei ancora qui.. Il tuo corpo è  nella tua bella urna, la tua anima è in cielo con gli angeli come te... i dolori sono magicamente scomparsi e corri finalmente con la tua amata pallina in bocca. Il tuo spirito invece è qui a casa con noi, in famiglia lo avvertiamo tutti,  la luce del lampadario che riflette sulla tua urna ha formato un arcobaleno.... nel cuscino dove abbiamo fatto le coccole per l’ultima volta è comparso un cuore che ha bruciato il tessuto come se l’avesse impresso un ferro da stiro. Tu sei qui e a volte nel silenzio sembra di sentirti ancora camminare lentamente...zoppicando. Sarà realtà...sarà l’immaginazione ma per noi tu sei ancora qui anche se non materialmente. 

Stammi vicino ancora con questi piccoli segni perchè è difficile accettare il fatto di entrare in casa e non vederti arrivare ... di non sganciare più bocconcini prelibati sotto il tavolo... di non sentirti più russare di notte...  di aprire la porta e sapere che l’”amore più bello del mondo” non è più li che mi aspetta!

Finchè ti avrò nel cuore tu non mi lascerai e so che il tuo spirito sarà li a casa ad aspettare il mio ritorno. Ti voglio un mondo di bene!

La tua mamma.

Contatti

Ufficio:
+39 049.875.1096

Servizio ritiro a domicilio:
800.272312

Dove siamo

Sede legale e operativa
di Padova

Via Palermo, 51
35142 Padova (PD)

Sede operativa
di Vigonza (PD)

Via Francia, 9/A
35010 Vigonza (PD)

Orari di ufficio

Lunedì - Venerdì
dalle 8:00 alle 18:00

Privacy & Co.

Orari servizio di ritiro a domicilio

Lunedì - Sabato
dalle 8:00 alle 19:30

Domenica
dalle 9:00 alle 12:00

Certificazioni

Certificazione di sistema ISO 9001
Certificazione di sitema ISO 14001

Copyright ©, Argo amici per sempre. Tutti i diritti riservati. | P.IVA 03378070282

made in calamusdesign.it